The Official Website of Accademia Basket Altomilanese
Stagione 2019-2020
U15 QUARTI A TARSOGNOBuon torneo per la U15I ragazzi U15 di ABA, nel torneo pasquale di Tarsogno (PR), si dimostrano in grado di competere con squadre di ottimo livello provenienti da tutta Italia.
Il torneo è composto da due gironi all'italiana con successiva finale, rispettando i piazzamenti dei due gironi.
E' un girone difficile per i ragazzi di coach Arosio, che devono affrontare in successione Invictus Livorno, Scaligeri Verona e Fortitudo Bologna.


Livorno-ABA u15 77-91
(12-18; 28-18; 22-28; 15-27)
Bigonzi 12, Codato 13, Dell’ Acqua 17, Guzzetti 14, Mocchetti 21, Jonuzi 1, Zambello 13, De Carli, Merlini 2, Armiraglio, Merighi, Amorelli.

Nella prima prova, ABA gioca contro una squadra con buone doti atletiche, ma senza molti centimetri. Gli altomilanesi cominciano con il piede giusto: sono bravi a mettere in difficoltà l'attacco avversario con grande attenzione ed energia in difesa, mentre in attacco ripartono velocemente trovando canestri ad alta percentuale e si portano sul +6 a fine primo quarto.
La batteria livornese nel secondo quarto ha un ottima reazione d'orgoglio e grazie anche ad un eccessivo rilassamento dei giocatori di ABA, realizza ben 28 punti, la maggior parte dei quali nati da contropiedi e rimbalzi offensivi.
Nel secondo tempo, i lombardi ritrovano la bussola e riprendono a macinare canestri (28 punti nel 3° quarto) grazie ad una buona circolazione di palla ed ottime soluzioni in 1vs1.
Livorno però non molla e rimane "incollata" a -2 fino a fine terzo quarto.
Nell'ultima frazione di gioco, ABA dimostra di essere squadra e di avere ancora molte energie da spendere, mentre i livornesi, forse più stanchi e annebbiati, non trovano più la via del canestro con continuità.
Gli Abers volano così a +10 per chiudere la prima gara sul 77-91.


ABA u15-Verona 67-63 (26-18, 9-22, 19-10, 13-13)
Bigonzi 12, Codato 13, Mocchetti 5, Merighi, Dell’ Acqua 3, Guzzetti 12, Zambello 2, Armiraglio 2, Amorelli 4, Jonuzi 10, De Carlo 2, Merlini.

La seconda sfida viene disputata contro Verona Scaligeri, una squadra ben dotata a livello tecnico e atletico, capace di giocare in modo molto ordinato.
Il primo tempo dei ragazzi di ABA sembra una fotocopia di quello disputato nella partita precedente: una partenza sprint nel 1° quarto con molti contropiedi e ottime collaborazioni offensive (26-18 parziale primo quarto), che portano i ragazzi di coach Arosio a +8; nel 2° quarto avviene un black out di fronte all'ondata dei veronesi che si portano a +5 prima dell'intervallo.
Nel terzo quarto gli alto milanesi costruiscono degli ottimi tiri in attacco, mentre nelle retrovie chiudono bene gli spazi agli avversari che faticano a fare canestro.
I lombardi si riportano in vantaggio a fine terzo quarto (+4).
Nell'ultima frazione, le squadre cominciano a sentire la fatica e cala la qualità del gioco.
Gli Abers sono comunque bravi a concretizzare più volte in contropiede e a rimanere lucidi dalla lunetta per mantenere il vantaggio negli ultimi minuti.
La partita si chiude 67-73, conquistando la seconda vittoria consecutiva.


Fortitudo-ABA u15 91-67 (17-21, 28-18, 22-20, 24-8)
Bigonzi 10, Codato 10, Mocchetti 8, Merighi, Dell’ Acqua 13, Guzzetti 9, Jonuzi 9, Armiraglio, Merlini 2, Amorelli 2, Zambello, De Carli 2.

Nella terza prova del torneo, i ragazzi di ABA si giocano, contro la temuta Fortitudo Bologna, il primato del girone, necessario per accedere alla finale per il 1°- 2° posto.
I ragazzi guidati dal trio Arosio-Galozzi-Maga non si lasciano intimorire dalle divise avversarie e cominciano a giocare con la giusta aggressività: in attacco trovano delle buone soluzioni, sia da 1vs1 che da collaborazione; in difesa, non concedono nulla di facile ai bolognesi, che però rimangono a galla sfruttando i numerosi rimbalzi offensivi.
ABA si porta a +4 a fine primo quarto.
Nel 2° quarto, Bologna alza la pressione difensiva e stringe gli spazi dentro l'area; inoltre è veloce nelle ripartenze e si sblocca in attacco, grazie a numerosi contropiedi (5 contropiedi realizzati nel 2° quarto).
ABA dopo aver subito l'impeto avversario, non rimane a guardare e continua ad attaccare il canestro con decisione, portando a casa falli e canestri importanti. Si va negli spogliatoi sul +6 bolognese.
Nel terzo quarto gli altomilanesi continuano a giocare con la giusta determinazione. Nonostante i romagnoli siano bravi a chiudere con energia ogni spazio, gli Abers sono lucidi dalla distanza (3/4 da 3 pt. nel 3° quarto) e sfruttano bene le transizioni offensive per trovare dei varchi per il canestro.
Finisce il terzo quarto con ABA a -8. Nell'ultima frazione, i lombardi dimostrano di crederci, ma cominciano a dare maggiori segnali di affaticamento rispetto ai bolognesi, dotati di maggior atletismo e fisicità.
Dal 36' min. in poi, ABA sembra arrendersi ad un intensità e qualità di gioco superiori.
La partita si chiude sul 91-67 ai danni dei ragazzi di Arosio, che si sono comunque conquistati un posto nella finalina per la terza e quarta posizione del torneo.

Nella finale di terzo questo posto Aba si trova di fronte la tenace Tibet Roma e la maggior freschezza dei capitolini non permette agli altomilanesi di arrivare sul più gradino più basso del podio ma chiudendo un torneo molto positivo con tantissimi spunti positivi.


Condividi questa pagina:
Copyright 2014
Accademia Basket Altomilanese - ABA - Sede: via Parma, 77 - Legnano - info@ababasket.it