STEFANO AGOSTINELLO – HEAD COACH OF ABA’S U16 AND ASSISTANT COACH OF ABA’S U18

CONFIRMED

Come società siamo molto entusiasti di poter comunicare a tutto il mondo ABA che anche per la prossima stagione Stefano indosserà e difenderà i colori Bianco-Blu della nostra società. “Ago” è un ragazzo giovane ma molto ambizioso che fin dagli inizi della sua carriera da allenatore ha sempre avuto ben chiaro nella propria mente quali fossero gli obiettivi personali da raggiungere.

Dotato di un forte carisma e di una grande sfrontatezza Stefano non si tira mai indietro quando c’è da esprimere i propri pensieri e le proprie idee, quando c’è prendere una posizione o quando c’è da sostenere un’idea che all’apparenza può sembrare impopolare ma che lui ritiene valida. Questa sua limpidezza caratteriale gli permette di instaurare profondi, sinceri ed empatici rapporti con i ragazzi che per lui sono disposti a mille sacrifici sul rettangolo di gioco.  Assieme a tutto ciò “Ago” si porta dietro inoltre un’infinita quantità di entusiasmo e di voglia di lavorare, aspetti che, insieme a tutti quelli appena esplicitati, lo rendono sicuramente un pilastro del progetto di ABA.

Stefano nasce a Monza  il 26 Marzo 1991 e già in tenera età mostra una grande passione per lo sport in tutte le sue molteplici sfaccettature, rivolgendo però la maggior parte delle sue attenzioni verso una disciplina in particolare: la pallacanestro. Questa sua passione per il mondo della palla a spicchi lo ha portato, sin da giovane, a prendere una decisione chiara sul suo futuro: voleva fare dello sport il suo lavoro.

Avendo ben chiaro in mente quali potessero essere le difficoltà e le conseguenze che questa scelta gli avrebbe riservato in futuro, Stefano non si perde d’animo e decide di non perdere ulteriore tempo ma  di rimboccarsi subito le maniche e di iniziare a lottare per raggiungere il proprio obiettivo e, cosa più importante, per realizzare le proprie aspirazioni. A riprova di quanto raccontato di lui fino ad ora, il ragazzo, alla fine del suo percorso di studi arriva a conseguire il titolo di Dottore in Scienze Motorie, onorificenza che gli spalanca molteplici opportunità nel mondo lavorativo “sportivo”.

Nonostante da giocatore abbia avuto un’ottima carriera (doveroso ricordare che a livello giovanile ha indossato le divise di settori giovanili illustri quali l’Olimpia Milano e l’Aurora Desio), “Ago” però ha sempre desiderato riuscire a sfondare in questo ambiente come allenatore.

Inizia facendo da assistente allenatore per due anni all’annata del 1999 a Cinisello. Durante il secondo anno, a seguito dell’ottimo elaborato svolto in palestra e con i ragazzi fino a quel momento, inizia ad allenare in contemporanea anche l’annata del 2001, allora facente l’U14, con il ruolo di capo allenatore.

Questa sua ottima prima esperienza da capo allenatore gli vale la conferma, come membro dello staff tecnico, per l’anno successivo, una stagione che lo vede partecipare, da capo allenatore dei ragazzi del 1999, al campionato dell’U18 Élite in cui, durante la prima fase, riesce a qualificarsi al secondo posto del proprio girone conquistando di conseguenza il diritto di partecipare allo step successivo contro squadre di Eccellenza.

Tre anni fa, su richiesta diretta dell’allora nuovo Responsabile dell’Area Tecnica Enrico Rocco, approda ad ABA ed entra ufficialmente a far parte della nostra famiglia. Il suo primo anno lo vede alternarsi costantemente tra il ruolo di assistente allenatore della squadra allenata da Rocco, ovvero i ragazzi del 2003 allora facenti l’U15, e quello di capo allenatore dei ragazzi del 2004 a Sangiorgio.

Insieme ad Enrico riesce nei primi due anni in Bianco-Blu a togliersi parecchie soddisfazioni personali e di squadra, su tutte è doveroso ricordare l’ingresso tra le migliori 8 d’Italia con l’annata 2003 durante il suo primo anno, il terzo posto regionale con l’annata dei 2005 durante il secondo anno e per finire lo sfiorato accesso alle finali nazionali di categoria, sia con l’annata dei 2003 che con quella dei 2005, sempre durante la seconda stagione.

L’anno scorso Stefano, dopo essersi fatto una notevole gavetta, in seguito all’ottimo lavoro svolto quotidianamente con i ragazzi in palestra, ottiene, con il ruolo di capo allenatore, la guida delle annate 2004 e 2005 facenti rispettivamente i campionati U16 e U15. Quest’anno invece proseguirà il suo percorso come capo allenatore dell’annata dei 2005 e contemporaneamente ricoprirà il ruolo da assistente nel gruppo dell’U18 al fianco di Davide Roncari.

Nell’attesa di riuscire a fare della pallacanestro la sua principale fonte di sostentamento “Ago” lavora come Coach in una palestra di performance sportiva in quel di Vedano al Lambro, dove si occupa di allenamenti individuali e di gruppo modellati ad hoc sulle esigenze e i bisogni dei clienti.

OBIETTIVO PER LA STAGIONE IN ARRIVO:

“L’obiettivo per questa stagione è migliorare individualmente in ragazzi con dei programmi specifici per ognuno, quindi insistere molto su quello che è il lavoro sui fondamentali. Facendo alzare così il livello della squadra. Sarà sicuramente un campionato duro perché molte squadre hanno fatto un buon mercato ma sono convinto che con il lavoro in palestra e con la voglia di mettersi in gioco si otterranno ottimi risultati”.

OBIETTIVO PERSONALE:

“Personalmente vorrei aggiungere ancora più esperienza al mio bagaglio come allenatore e migliorarmi sempre più per avvicinarmi al mondo senior, con il gruppo u18, grazie all’aiuto di Davide Roncari, sono sicuro di portare a casa il risultato sperato”.