L'Accademia Basket Altomilanese, nasce il 12 dicembre 2009, dopo qualche mese di colloqui tra i presidenti del Legnano Basket Marco Tajana e della Sangiorgese Basket  Carlo Ponzelletti.

Sotto la spinta dei responsabili tecnici dell'epoca Massimo Bisin (per Legnano) e Marco Albanesi (per Sangiorgio), che per primi intuirono le potenzialità di una collaborazione congiunta a livello giovanile, le due franchigie si misero al lavoro per creare le condizioni per lo sviluppo di un percorso tecnico comune che potesse coinvolgere sia i prospetti più interessanti delle due società ma anche ragazzi delle società vicine.

Questo percorso ci ha portato oggi ad avere un settore giovanile che iscrive regolarmente tutte le proprie squadre nelle categorie Eccellenza. Inoltre è per la società motivo d'orgoglio vedere sempre più ABAers convocati per le selezioni regionali e per quelle nazionali.

Al pari dello sviluppo dei nostri atleti però, anche il livello del nostro staff tecnico, nel corso degli anni, ha avuto modo di crescere, grazie alla presenza di allenatori sempre più preparati, non solo sotto gli aspetti tecnico-tattici, ma anche umani.

Valori, conoscenze e competenze che hanno messo fin da subito a disposizione della società per raggiungere e realizzare un obiettivo comune: quello di favorire e velocizzare la crescita e lo sviluppo della società, del suo settore giovanile e dei suoi atleti.

Tra le figure di spessore che hanno allenato e operato presso la nostra società, c'è sicuramente Federico Castoldi, prima allenatore, poi responsabile del nostro settore giovanile. Dopo aver portato molteplici successi alla causa Bianco-Blu, si è poi trasferito in uno dei settori giovanili più forti e strutturati d’Italia: il PGC Cantù. Anche Gabriele Ghirelli, uno dei più preparati ed apprezzati allenatori del panorama cestistico giovanile, soprattutto lombardo, ha vestitto la casacca Bianco-Blu, prima di tornare alla sua Alma Mater, l'Aurora Desio, che è riuscito a riportare in Serie B dopo alcune stagioni nella categoria inferiore. Infine Enrico Rocco, uno degli allenatori di settore giovanile più importanti e vincenti d'Italia, ha permesso alla nostra società, nell'arco di tre anni, di fare un enorme balzo in avanti sotto il profilo dell’organizzazione societaria e della mentalità.

Dopo l'interregno di Daniele Quilici, oggi il nuovo responsabile dell'area tecnica è Giovanni Todisco, affermato allenatore giovanile. Inizialmente assistente in B d'Eccellenza - 4 stagioni - ha assunto poi la carica di Responsabile Settore Giovanile alla Robur et FIdes Varese con cui ha raggiunto nel corso degli anni 5 finali nazionali, uno scudetto U14, un secondo posto, un quarto posto (con la soddisfazione del Premio come Miglior Allenatore delle Finali) e 2 volte tra le migliori 8 squadre italiane. Da rimarcare le 11 finali con 6 vittorie nel prestigioso Trofeo Garbosi (l'ultima ottenuta proprio in questa stagione sportiva con l'annata 2008, che fa il paio con quella ottenuta, a distanza di una settimana, nel Torneo Papini di Rimini), 3 Finali Nazionali Join The Game con una vittoria. In qualità di RTT della Lombardia ha ottenuto una vittoria ed un secondo posto al Trofeo delle Regioni e numerosi successi al Trofeo Bulgheroni di Bormio.

A sua disposizione la società ha messo un parco allenatori di notevole spessore e caratura, molto preparati e vogliosi di mettersi all’opera. Un giusto mix tra esperienza e gioventù che non potrà far altro che giovare ai nostri ragazzi e al loro percorso di crescita.

L'obiettivo era ed è rimasto sempre lo stesso: far sì che ABA sia un polo dove i talenti cestistici dell'Altomilanese possano esprimersi e crescere in un ambiente di alto livello.

“I ragazzi e le famiglie che decidono di entrare ABA riconoscono il valore del percorso formativo e vedono per i loro figli l'opportunità, attraverso esso, di raggiungere grandi traguardi personali e di squadra”.